Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito potrebbe utilizzare cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati. 
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Get Adobe Flash player

La sfida di Obama al cancro

 
Obama
 
LA NOTIZIA
 
Sfogliando i giornali
capita spesso di imbattersi 
in notizie divertenti,
curiose, interessanti...  
 
Di: Michele Fenu
 
 
così abbiamo letto su <La Stampa> un documentato articolo a cura del prof. Alberto Mantovani, Direttore Scientifico IRCCS Humanitas  e docente di Humanitas University,  sull’impulso dato da Barack Obama alla ricerca scientifica e all’innovazione. Un argomento passato relativamente in secondo piano, perché, si sa, del presidente o ex presidente degli Stati Uniti  si parla soprattutto in tema di economia, politica, attività militari.
 
Qualunque sia il nostro parere personale su di lui o sul suo imprevedibile  successore Donald Trump, resta il fatto che Obama ha destinato nei suoi due anni di mandato finanziamenti cospicui alla medicina e alla scienza.
 
Nel primo caso l’ex presidente ha sostenuto la Medicina di Precisione che propone l’integrazione di competenze diverse al servizio del paziente e che impiega i progressi della genomica per identificare strategie preventive e terapeutiche per un investimento di 215 milioni di dollari.
Nel secondo ha varato l’operazione Moonshot (salto sulla luna) per spingere la ricerca sul cancro <e –come scrive il prof. Mantovani- trovare nuove cure per questa malattia che rappresenta  la luna da conquistare grazie all’avanzamento delle conoscenze, ad esempio nei  settori dell’immunologia e dell’immunoterapia>. E’ stata addirittura costituita una task force per realizzare questi obiettivi.
 
Bisogna riconoscere che Obama, anche con l’iniziativa sull’assistenza sanitaria, ha cercato di migliorare la salute dei suoi connazionali. Trump sta cambiando molte cose ma i meriti dell’ex presidente restano immutati.
Quanto all’Italia abbiamo molta strada da percorrere.

Cerca nel Sito

Cosa abbiamo fatto nel 2017

100 Domande 100 Risposte

Notizie Flash


  •  
    Percorsi espressivi
    attraverso arte e cultura
     
    In ogni malato,
    in particolare 
    quello oncologico,
    può essere importante
    stimolare iniziative 
    volte all’espressione 
    del proprio essere
    e del proprio esistere.
     
    Leggi tutto...  
  •  
    I lunedì pomeriggio
    della Prevenzione
    e della Salute
     
    Prevenire per migliorare
    la qualità della vita
     
    Università di Torino
    Centro di
    Biotecnologie Molecolari
    Via Nizza, 52 - Torino
     
    Leggi tutto...  
  •   
    La Farmacia Oncologica
    e il ruolo del Farmacista
     
    Necessaria una più stretta
    collaborazione
    tra le diverse figure
    professionali della Sanità
    dopo la riclassificazione
    dei farmaci ex OSP 2.
     
    Leggi tutto...

Salviamo i Farmaci