Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito potrebbe utilizzare cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati. 
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Get Adobe Flash player

In mostra un glorioso passato medico-sanitario

Locandina Mostra

 
LA CULTURA
 
A Torino una mostra
che vuole essere itinerante
e un museo
per non disperdere
le conoscenze
di un glorioso passato
per un migliore futuro
 
Di: Ernesto Bodini
 
 
Dopo un lungo periodo di “isolamento forzato” a causa della pandemia, anche a Torino si stanno organizzando alcuni appuntamenti culturali. Tra questi ha avuto un discreto successo la mostra “Dai medici condotti al Servizio Sanitario Nazionale”, tenutasi dal 6 al 29 maggio allo Spazio Mostre del Polo del Novecento in via del Carmine,14. L’esposizione, che ha avuto lo scopo di riportare alla luce le tappe più significative dell’evoluzione medico-santaria nel nostro Paese e in particolare in Piemonte, comprendeva la ricostruzione del percorso che dalle antiche condotte mediche ha Logo Omceoportato attraverso due secoli la garanzia del diritto alla salute per tutti: la promozione, la conservazione e la conoscenza di un patrimonio di strumenti, oggetti vari e documenti (sconosciuti ai più) in alcuni casi assai rari e forse unici al mondo, il cui recupero è stato provvidenziale per la continuità della sua esistenza.
L’area di esposizione ha accolto inoltre il visitatore con alcuni pannelli descrittivi dell’emergenza sanitaria a partire dalla metà dell’800, in particolare con la descrizione particolareggiata sulla prevenzione e cura delle malattie contagiose dominanti in quel tempo come la malaria, la pellagra e la tubercolosi. Altri pannelli, illustrati dal dottor Franco Lupano del Centro Italiano di Storia Sanitaria e Ospedaliera (CISO), per ricordare l’introduzione nel 1978 del Servizio Sanitario Nazionale (SSN), una innovazione con la quale si è abbandonata la vecchia figura del “medico condotto” che, per oltre un secolo, va ricordato, ha garantito la salute pubblica degli italiani.
Prima della Riforma del ’78 la precedente legge sanitaria risaliva al 1888 e venne introdotta dal torinese Luigi Pagliani (1847-1932) che, con Mostra 1Francesco Crispi (1818-1901), è diventato il primo ministro della Sanità in Italia. Alcune vetrine hanno ospitato vari strumenti medici e chirurgici di buona fattura ed ancora in buono stato d’uso, come per esempio la macchina cuore-polmone usata per gli interventi cardiaci dal prof. Achille Mario Dogliotti (1897-1966) e l’apparecchio di ipotermia del prof. Angelo Actis Dato (1923-2012), che favoriva gli interventi a cuore aperto; il letto oscillante che facilitava la respirazione del malato di poliomielite, un microscopio elettronico per la visualizzazione di microbi e virus, ed altri strumenti ad uso clinico-ambulatoriale in dotazione al medico condotto come il misuratore della glicemia, un forcipe, le prime maschere di anestesia, i sistemi di sterilizzazione che hanno rivoluzionato la chirurgia, anche odontoiatrica. 
 
Un pannello esplicativo riguardava il senatore Stefano Perrier (1884-1956), promotore dell’istituzione del ministero della Sanità che vide la luce solo nel 1958.
Studio MedicoPiù scenograficamente è stato ricostruito lo studio del medico, mobili e suppellettili rigorosamente di colore bianco-avorio e ancora in buon stato; ma anche due brevi filmati riproducenti le interviste a vecchi medici: un medico condotto della Basilicata e un medico mutualista a Torino. Con questa iniziativa, curata in collaborazione con l’Archivio Scientifico e Tecnologico dell’Università di Torino (ASTUT), diretto dal prof. Marco Galloni, si è riporato alla luce un mondo ricco di significato, solo apparentemente scomparso, che ha tutte le credenziali per far nascere a Torino un Museo della Medicina, così da arricchire un patrimonio scientifico utile alle future generazioni di medici e più estensivamente culturale per l’intera collettività.
Nella foto: la ricostruzione fedele di uno studio del medico condotto
 

Cerca nel Sito

GITR - ODV-ETS

Una sanità a tutto campo

AVIS - Inserto S.S.N.

100 Domande 100 Risposte

Notizie Flash

  •  
    RETE ONCOLOGICA
    PIEMONTE
    E VALLE D'AOSTA
     
     
    12
    MODI
    PER RIDURRE
    IL RISCHIO
    DEL CANCRO
     
    SCOPRI IL 
    CODICE EUROPEO
    CONTRO IL CANCRO
     
    Leggi tutto...  
  •   
    100 DOMANDE
            100 RISPOSTE
     
    I SEGRETI DELLA
    CHEMIO-TERAPIA
     
    SVELATI
    IN UN LIBRO
    DELL’AIOM
     
    Leggi tutto...  

  • La prevenzione
    rimane un concetto
    difficile da praticare
     
    VACCINI,
    UNA POLEMICA
    TUTTA ITALIANA
     
    Tra tanti esempi positivi
    la sconfitta della poliomielite
     
    Leggi tutto...

Ma è vero che?

Salviamo i Farmaci